benvenuti su Fitarco Sicilia


ultime

Fase Reg.le Trofeo CONI 2017                                

Villafranca T.    3 giugno 2017

 La Fase Regionale del Trofeo CONI 2017 , organizzata dalla asd Arco Club Serro, ha visto impegnate le squadre Maschili e Femminili  ( due elementi per ogni squadra ) già selezionate nelle varie provincie.

La gara prevedeva un turno di qualificazione seguito dagli scontri diretti ( girone all'italiana ).

La  Squadra Toxon Club, composta dai giovani Arturo Cilia e Giovanni Giannetto, si impone su tutte le altre, mentre  in campo Femminile si è imposta la Squadra degli Arcieri Mediterranei composta dalle giovani Alessandra Catalano e Costanza Maria Zangari.

 

La Fase Nazionale, alla quale parteciperanno le rappresentative di tutte le Regioni, avrà luogo a Senigallia il 22.09.2017.


COMPOSTA  LA  RAPPRESENTATIVA SICILIANA PER LA FASE NAZIONALE DEL TROFEO PINOCCHIO

 

Il 20 maggio a Milazzo, con l'organizzazione della  PAMA Archery si è svolta la fase regionale del Trofeo Pinocchio.

I già qualificati in occasione della fase invernale, entrambi ragazzi del 2005, Alessandra Catalano (ASD Arcieri Mediterranei) e Akeeles Munbod (ASD Freccia di Fuoco) hanno nuovamente dominato la gara, trascinando nella qualifica della loro classe rispettivamente Giulia Croce (ASD Dyamond Archery Palermo), Martina Bennici (ASD Arcieri Mediterranei), Sebastiano Gianluca Patanè (ASD Freccia di Fuoco) e Domenico Casali (ASD Dyamond Archery Palermo).

Per il 2004 hanno vinto Luca Paolo Malara (ASD Compagnia Arcieri Elimi) e Sofia Marino (ASD Arco Club Gela).

Tra i giovanissimi in campo femminile sono state prima Vittoria Anita Spina (ASD Freccia di Fuoco) e seconda Costanza Maria Zangari (ASD Arcieri Mediterranei); in campo maschile primo Francesco Pernice (ASD Arcieri Mediterranei) e secondo Mattia Caragliano (PD PAMA Archery).

 

A tutti loro l'augurio di rappresentare onorevolmente la Sicilia alla finale nazionale di San Bartolomeo al Mare con l'aiuto dei tecnici che li accompagneranno.




Domenica 19 marzo si è svolto a Palermo il Capionato Regionale Indoor 2017 con la partecipazione quasi 200 atleti.

La gara si è svolta all'interno del PalaMangano, e ha costituito la prova generale del Campionato Italiano Paralimpico Indoor previsto nel 2018.

Nell'occasione si sono laureati Campioni Regionali, ed a loro vanno le più vive congratulazioni, i seguenti atleti e squadre:

 

Arco Olimpico

 

Seniores Maschile – Antonino Santangelo

Seniores Femminile – Barbara Gheza

Master Maschile – Giuseppe Lombardo

Juniores Maschile – Giulio Couzz

Juniores Femminile – Cristina Laganà

Allievi Maschile – Matteo Balsamo

Ragazzi Maschile – Marco Cappello

Ragazzi Femminile – Rita Panetta

Giovanissimi Maschile – Luca Paolo Malara

Giovanissimi Femminile – Nichifor Raluca

Seniores Maschile – ASD Arcieri Grifoni di Sicilia

Seniores Femminile – ASD Toxon Club

Master Maschile – ASD Apple Club Arcieri Camporotondo

Giovanissimi Maschile – ASD Compagnia Arcieri Elimi

 

Arco Compound

Seniores Maschile – Fabio Fuchsova

Seniores Femminile – Noemi Vella

Master Maschile – Carlo Patti

 

Arco Nudo

Seniores Maschile – Alfio Cesare Gulisano

Seniores Femminile – Maria Scirè

Master Maschile – Antonino Pitrella

Seniores Maschile – A.s.d. Gold Arrow '89 Archery Club

Master Maschile – ASD Arcieri Monti Erei

 

 

 

Tra i risultati spicca il record personale di Maria Andrea Virgilio che nella sua continua crescita si proietta tra i punteggi più alti della rank paralimpica confermando di meritare la sua presenza nella squadra nazionale.

L'ottima organizzazione da parte della Dyamond Archery Palermo ha consentito che l'intero svolgimento della gara  avvenisse senza intoppi rispettando alla perfezione i tempi previsti.

 


A BARI PROSEGUE LA RACCOLTA DI PODI 2017 DA PARTE DEGLI ATLETI SICILIANI.

 27/02/2017

Ai Campionati Italiani indoor svoltisi il 25 e il 26 febbraio a Bari, anche se non con la dovizia dei Campionati Paralimpici, la Sicilia ha portato a casa alcune medaglie di bronzo, guadagnate nelle gare di  classe:

Arco Olimpico Master Maschile: Simona Mento, messinese dell'ASD Toxon Club e atleta siciliana di sempre, ha piazzato la sua zampata conquistando il podio resistendo a titolate avversarie nella parte finale della gara;

Arco Compound Senior Femminile: l'ASD Dyamond Archery Palermo composta dalle palermitane Noemi Vella e Stefania Savarese, e dalla trapanese Maria Andrea Virgilio, ha ottenuto il bronzo, registrando un record, quale prima squadra femminile siciliana di specialità sul podio;

Arco Olimpico Ragazzi Maschile: Marco Cappello, vittoriese, dell'ASD Arcieri Mediterranei, che aveva nel corso del 2016 manifestato le proprie doti, ha conquistato il suo podio in una agguerrita gara affollata da giovani talenti;

Arco Compound Allievi Maschile: Roberto Sottile, della Pol. Dil. PAMA Archery di Milazzo, laureatosi Campione Italiano 3D nel 2016 nella classe allievi, conferma il proprio valore con il recentissimo terzo posto.nel Campionato.

A parte i complimenti alla sempreverde Simona Mento, fa piacere rilevare l'exploit degli altri giovani atleti che manifestano il segno di una Sicilia che, anche faticosamente, cresce mantenendo una tradizione iniziata tanti anni fa.

La citata Dyamond Archery, e individualmente Noemi Vella della stessa Società,  e la Master Arco Nudo di Catania Amalia Rizzo (ASD Apple Club Arcieri Camporotondo) si sono anche qualificate per gli scontri validi per l'assegnazione dei titoli assoluti, senza però giungere in finale.

A pochissimi punti e posizioni dal podio è anche giunto Matteo Balsamo (ASD Arcieri di Artemide di San Giovanni la Punta.

L'ASD Toxon Club, composta da Barbara Gheza, Angela Zuccarello e Miriam Luca è stata la prima delle escluse dagli scontri finali dell'Arco Olimpico Senior Femminile, sempre per pochissimi punti.

 

E' doveroso segnalare i tenici che hanno aiutato gli atleti vincitori di medaglie, nell'ordine sopra seguito, Franco Mento, che pare avere trovato una nuova energia, Guglielmo FuchsovaSalvatore “Pippo” Carrubba e Michele Palumbo.


LA SICILIA APRE IN MODO STRAORDINARIO IL QUADRIENNIO OLIMPICO NEL SETTORE PARALIMPICO

Al primo appuntamento nazionale del quadrienio olimpico, i Campionati Italiani Paralimpici Indoor, svoltisi a Suzzara, la Sicilia ha lasciato un segno di grande prestigio. La rappresentativa, con undici atleti presenti, è stata la più numerosa rispetto alle altre regioni.

Nella prima giornata di gare, in cui sono stati assegnati i titoli di classe, la Rappresentativa isolana ha raccolto l'unico titolo di squadra assegnato e 2 dei 6 individuali per i quali era in competizione:

Arco Olimpico Senior Maschile: il catanese Giulio Genovese (ASD Dyamond Archery Palermo) in una gara molto equilibrata nei valori dei partecipanti, ha condotto in testa dall.inizio e si è aggiudicato l'oro.

 

Arco Olimpico Senior Femminiile: la trapanese Veronica Floreno (ASD Dyamond Archery Palermo) ha conquistato l'oro superando la nissena Kimberly Scudera (ASD Arco Club Gela), medaglia d'argento, lasciando alle spalle tutte le avversarie.

 

Arco Compound Femminile: la trapanese Maria Andrea Virgilio (ASD Dyamond Archery Palermo) ha meritatamente conquistato la medaglia di bronzo.

 

W1 Maschile: il catanese Salvatore Demetrico (ASD Apple Club Arcieri Camporotondo) ha riportato l'argento.

 

W1 Femminile: la catanese Maria Cristina Nasello (ASD Apple Club Arcieri Camporotondo) ha guadagnato l'oro.

 

V2/3: il palermitano Giovanni Maria Vaccaro (ASD Dyamond Archery Palermo) ha acquisito il bronzo.

 

Arco Olimpico Senior Maschile a squadre: l'oro è andato alla  ASD Dyamond Archery Palermo con gli atleti Giulio Genovese e i palermitani Giuseppe Arcieri e Antonino Lisotta.

 

 Ancora meglio è andata la seconda giornata, in cui sono stati assegnati i titoli assoluti. Le due finali più importanti si sono svolte tra soli atleti siciliani:

 

Arco Olimpico Senior Maschile: oro per Antonino Lisotta e argento per il catanese Alessandro Salvatore La Rosa.

 

Arco Olimpico Senior Femminiile: Veronica Floreno e Kimberly Scudera hanno conquistato rispettivamente oro e argento.

 

Arco Compound Femminile: Maria Andrea Virgilio ha confermato il bronzo.

 

 W1 Maschile: Salvatore Demetrico ha ripetuto l'argento.

 

W1 Femminile: Maria Cristina Nasello ha preso l'argento.

 

V2/3: Giovanni Maria Vaccaro (ASD Dyamond Archery Palermo) ha ripetuto il bronzo.

 

Arco Olimpico Senior Maschile a squadre: l'oro è andato nuovamente alla  ASD Dyamond Archery Palermo.

 

Resta il rammarico per il messinese Salvatore Campolo che non è riuscito ad entrare per una manciata di punti nel gruppo che si è conteso il titolo assoluto dell'Arco Olimpico Maschile.

 

Vanno naturalmente menzionati i Tecnici degi atleti che li hanno preparati e assistiti in gara: Ignazio Arena, Fabio Fuchsova, Gugliemo Fuchsova e Salvatore Mussoni.

 

Il Consiglio si augura che un così lusinghiero successo possa ripetersi in occasione dei Campionati Italiani Paralimpici di Tiro alla Targa all'Aperto, che si svolgeranno in giugno a Castenaso, e che funga da stimolo a tutti gli altri atleti.

 

 


 

Il Coni Caltanissetta premia l'Arco Club Gela

02/01/2017

Tipo: Territorio Disciplina: Para Archery

 

Anche l’ASD Arco Club Gela premiata lo scorso 16 dicembre. Al salone “Michele Abbate” il CONI Caltanissetta ha premiato l'azzurra para-archery Kimberly Scudera e il Presidente Salvatore Mussoni

 

Anche l’ASD Arco Club  Gela brilla tra le stelle dello sport premiate nel capoluogo nisseno lo scorso 16 dicembre. Al salone “Michele Abbate” il CONI tramite la Delegazione provinciale, ha premiato l'azzurra para-archery Kimberly Scudera e a tutti gli atleti che hanno ottenuto piazzamenti d’onore nelle varie discipline sportive una targa di riconoscimento al valore sportivo per i risultati nazionali e internazionali ottenuti.
Quest’anno ben due gelesi hanno ricevuto le ‘stelle’ dello Sport: si tratta della Medaglia di Bronzo al valore atletico per l’arciera para-archery gelese dell’ASD Arco Club Gela Kimberly Scudera e una Stella d’Argento al valore dirigenziale per il Presidente Salvatore Mussoni. Grande soddisfazione in casa Arco club Gela per gli alti riconoscimenti ottenuti.
"Sono felice per il riconoscimento del CONI – ha detto Kimberly – e spero che questo sia di augurio per il nuovo quadriennio olimpico che sta per iniziare, sapendo che c’è sempre da lavorare sodo per raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi. Per ora il mio lavoro consiste nel fare bene con tutti gli impegni nazionali ed internazionali, e chissà magari pensando alle Paralimpiadi di Tokyo 2020".
Commozione da parte di Totò Mussoni per l’impegno sociale svolto in ambito sportivo "Sono molto contento per il riconoscimento che il Coni mi ha voluto onorare commenta Salvatore Mussoni sensibilmente emozionato, ciò è frutto incessante di 30 anni di impegno e dedizione, lavoro instancabile prima come educatore e poi dirigente sportivo quale missionario dello sport per giovani prima futuri uomini e donne del domani".


notizie in evidenza

26 giugno 2016 - Al Trofeo Pinocchio - Finale Nazionale dei Giochi della Gioventù di Catanzaro Lido il Veneto vince per la terza volta consecutiva la manifestazione giovanile Fitarco. Argento al Piemonte e bronzo alla Sicilia.


Una giornata da ricordare per i 227 giovani arcieri provenienti da tutta Italia delle classi Ragazzi e Giovanissimi che hanno preso parte alla Finale Nazionale del Trofeo Pinocchio allo Stadio Poligiovino di Catanzaro Lido, in rappresentanza dei 20 Comitati Regionali Fitarco.
La manifestazione organizzata dalla Compagnia Arcieri “ClubLido” di Catanzaro con il supporto del Comitato Regionale Fitarco Calabria e col patrocinio del Comune di Catanzaro ha visto prevalere per il terzo anno consecutivo la rappresentativa del Veneto . La squadra   si è posizionata in cima alla classifica formata da:  Veronica Baldassa, Diego Cagnin, Chiara Compagno, Sara De Lazzari, Ambra Favaro, Francesca Frison, Giosué Guiotto, Giovanni Menegaldo, Vittoria Pavan, Keiran Shkora, Francesco Zaghis e Marco Zaghis, realizzando 5115 punti.
Al secondo posto, dopo una splendida rimonta si posiziona il Piemonte (Shasa Andreasi, Emma Bergamasco, Emanuele Candusso, Marika Caruso, Giuseppe Coppola, Nicole Pizzi, Roberta Poetto, Alessia Prelli, Francesco Roppa, Fabio Roppa, Stefano Russo, Manuele Stufano) che vince l’argento con 4920 punti, mentre è autrice di un’altra prestazione maiuscola la squadra della Sicilia (Marco Cappello, Gabriele Certo, Arturo Cilia, Luca Malara, Agnese Mascali, Akeeles Munbod, Rita Panetta, Joana Pascu, Francesco Pernice, Vittoria Spina, Erika Tumino, Costanza Zangari) che si aggiudica il bronzo con 4832 punti.
LA CLASSIFICA PER REGIONI
1. Veneto (5115 punti), 2. Piemonte (4920), 3. Sicilia (4832), 4. Lombardia (4816), 5. Toscana (4746), 6. Trentino (4695), 7. Campania(4624), 8. Liguria (4478), 9. Puglia (4461), 10. Emilia Romagna (4353), 11. Lazio (4344), 12. Marche (4315), 13. Sardegna (4305), 14. Umbria (4281), 15. Friuli Venezia Giulia (4.254), 16. Calabria (4159), 17. Basilicata (4033), 18. Abruzzo (3899), 19. Alto Adige (3351), 20. Molise (2680).

LA CLASSIFICA INDIVIDUALE
Al termine delle 48 frecce tirate su bersaglio posizionato a20 metri su una visuale da 80cm sono questi i podi ottenuti dai giovani atleti in gara a Catanzaro Lido nelle categorie Ragazzi.
I Ragazzi Seconda Media vedono sul gradino più alto del podio Diego Cagnin (Veneto) con 449 punti, seguito al secondo posto da Alessandro Baiardelli(Umbria) con 445, mentre il bronzo va a Giuseppe Coppola (Piemonte) con 443. 
La classifica al femminile ha invece visto prevalere Francesca Frison (Veneto) con 442, argento per Marianna Satolli (Umbria) con 430 e bronzo per Sara Tagliaferri (Emilia Romagna) con 427.
Tra i Ragazzi Prima Media si aggiudica la prima posizione Marco Cappello (Sicilia) con 450 punti, seguito al secondo posto da Francesco Roppa (Piemonte) con 440 e al terzo da Andrea Arnò (Lazio) con 431. 
Conquista la medaglia d’oro nel femminile Vittoria Pavan (Veneto) con 433 punti, argento per Giada Martinelli (Lombardia) con 427 e bronzo per Martina Serafini (FriuliVenezia Giulia) con 412.
Per quanto riguarda i più giovani in gara, la categoria Giovanissimi (che tirava a 15 metri su visuali da 80cm), conquista il primo posto Francesco Zaghis (Veneto) con 448 punti, argento per l’atleta di casa Francesco Poerio Piterà (Calabria) con 446 e medaglia di bronzo per Christian Biliorsi (Toscana) con 445.
Nel femminile sale sul gradino più alto del podio Sofia Bassoni (Trentino) con 440 punti, argento per Chiara Compagno (Veneto) con 439 e bronzo per Maria Chiara Martucci (Campania) con 424.